Buona Pasqua dalla Terra Santa

Ci prepariamo a vivere la Santa Pasqua ed in questi giorni, in Terra Santa, al Santo Sepolcro come lo chiamiamo noi o Basilica della Risurrezione come la chiamano gli ortodossi ( che forse e’ piu’ bello….) ci sono tantissime persone anche perche’ la Pasqua cade in contemporanea con gli altri riti cristiani.  Tra le tantissime persone ci sono migliaia di copti egiziani che devo confessare, mi fanno una grandissima tenerezza anche per la loro situazione. Ne ho incontrati tanti in questi giorni e ne ho abbracciati di piu’ ed è sempre stata una festa. Quanto abbiamo da imparare dai nostri fratelli cristiani orientali!!!

L’accoglienza e la capacità di entrare subito in comunione non gliela insegna nessuno a loro, ce l’hanno nel sangue e così è spontaneo abbracciarsi e sentirsi fratelli nell’unico Signore Gesù Cristo nonostante molti di loro siano ortodossi. Quanta scuola dovremmo fare alla loro sequela! La gente semplice non ha bisogno di incontri o di riunioni o di conferenze sull’Ecumenismo…lo vive già!!!

Questo credo sia uno dei più bei doni che Gerusalemme ha da farci. Poi è vero che qualche fatica tra i vertici esiste così come esistono ancora tante resistenze ma il popolo è sempre più avanti e stare con loro, prendere il loro profumo ci permette di capire meglio tante cose e di vivere con la loro fede semplice questo grande Triduo pasquale che ci attende in cui facciamo memoria di un Dio che dona la sua vita per la nostra salvezza. Guardando al Golgota non puoi non lasciarti commuovere da questo Dio che ha scelto di farsi uomo e di salire sul legno della croce per te, per me e per tutti. E poi pensare che, non lontano, quella tomba vuota è il segno che la vita ha sconfitto la morte e che il bene ha trionfato sul male. Tutto questo ti riempie di una nuova gioia e di una forza che nessuno mai potrà portarti via.

Pasqua

Quella forza e quel coraggio gioioso di cui abbiamo bisogno per affrontare le sfide quotidiane e le battaglie di ogni giorno contro quel nemico che va in giro come leone ruggente, armato fino ai denti cercando chi divorare. Ma la Luce di Pasqua ha ribaltato la pietra che voleva trattenere la vita dentro la tomba e così abbiamo la speranza e la certezza che nessun muro di pietra potrà trattenere la vita chiusa in prigione. Prima o poi la Risurrezione ribalterà ogni muro di divisione. Il Cristo risorto ha vinto per sempre. Questa è la nostra fede e così non possiamo avere paura. “Oggi non ho paura perchè Lui mi dona la grazia di essere un nuovo Me!”(cit. THE SUN)

Che la luce del Risorto splenda sempre nei nostri cuori e spazzi via le tenebre del nostro egoismo, spazzi via i macigni con cui abbiamo chiuso le nostre ferite affinchè la grazia del Signore possa ritornare a far scorrere una nuova vita dentro di esse e il nostro cuore di pietra possa tornare a diventare un cuore di carne che batte e si commuove a compassione per la sofferenza e la miseria di ogni nostro fratello !

 

 

Lasciamoci illuminare dal nuovo SOLE di Pasqua! Viva la vita!!!

Felice Risurrezione a tutti gli HABIBI!!!!   Non ci dimenticate e pregate con noi e per noi!!!!