Our Lady of Carmel School

Il progetto nasce dall’esigenza di far fronte all’emergenza educativa che ha colpito molti bambini iracheni che non possono frequentare le scuole giordane, rimanendo quindi senza un’istruzione in piena età scolare. L’idea della creazione di questa scuola informale è nata lo scorso Agosto 2018 e nel giro di un mese, il 25 settembre è stata resa operativa grazie al supporto del Patriarcato Latino di Gerusalemme, dell’Ambasciata Vaticana ad Amman e della parrocchia di Mar Yousef in Jabal Amman e della Parrocchia di Our Lady of Carmel in Hashmi Shamali. La scuola ospita attualmente 340 bambini e ragazzi tra i 6 e i 18 anni (alcuni anche di 20 anni in quanto hanno perso anni scolastici per lo spostamento dall’Iraq a causa dei conflitti). Il numero dei bambini e ragazzi beneficiari rischia di aumentare nel prossimo anno perché per accedere alle scuole formali lo stato giordano dovrebbe richiedere il permesso di soggiorno che i nostri bambini e ragazzi non possono e non riescono ad avere.

La scuola informale per bambini iracheni si inserisce nel circuito delle 25 scuole giordane del Patriarcato Latino di Gerusalemme. Il progetto si è potuto avviare grazie alla collaborazione con Abuna Wissam, direttore delle Scuole giordane del Patriarcato Latino nonché parroco della parrocchia di Mar Yousef a Jabal Amman. La scuola informale per bambini iracheni è situata nel quartiere di Hashmi Shamali di Amman, zona particolarmente povera e con maggiore concentrazione di profughi iracheni.

Nel mese di Agosto 2018 è stato formato un Comitato Amministrativo formato dai tre sacerdoti iracheni responsabili della comunità caldea, siro-cattolica e siro-ortodossa, da Abuna Wissam come direttore generale, dalla Sig.ra Sana Beqqi, rappresentante della ONG ISIN e supervisore pedagogico, e da Don Mario Cornioli, direttore del Dipartimento di Sviluppo e il Sig. Muheiman Shamaan, in rappresentanza dell’Associazione Habibi Valtiberina.

Il ruolo di quest’ultima nella creazione e nel continuo e costante supporto alla scuola informale per bambini iracheni consiste nel fornire sostegno logistico, selezione del personale e dei beneficiari e nella supervisione dei lavori e del progetto educativo e pedagogico. Attualmente il progetto è finanziato dalla ONG ISIN, dall’Ambasciata Vaticana ad Amman, dal Patriarcato Latino ed in parte dall’Associazione Habibi e da altri benefattori.

L’Associazione Habibi ha come obiettivo quello di continuare a sostenere il progetto per far fronte alla sempre e crescente emergenza educativa che colpisce i bambini e i ragazzi iracheni in età scolare, elevando gli standard educativi e pedagogici, migliorando le infrastrutture e gli strumenti a disposizione e formando gli insegnanti.