A partire da metà Marzo 2020, in base alle prime misure restrittive imposte dal Governo Giordano, per far fronte alla diffusione del virus pandemico Covid-19, l’Associazione Habibi Valtiberina ha deciso di sospendere tutte le attività in Giordania.

Le difficoltà che stiamo riscontrando riguardano principalmente i bisogni primari da assicurare ai nostri beneficiari – cittadini giordani e rifugiati in difficoltà. HAVA sta mettendo in atto un piano di azione per far fronte a questi problemi, assicurando un rimborso mensile per queste persone. Forniamo costantemente sostegno economico, psicologico ed emotivo ai nostri beneficiari. In particolare, usiamo le nostre reti sociali per informare i rifugiati sulle nuove disposizioni e raccomandazioni governative, e per suggerire buone pratiche per prevenire la diffusione del virus Covid-19.

Nello specifico, le ragazze coinvolte nel progetto Rafedìn sono costantemente in contatto con parte del nostro team, sempre disponibile per qualsiasi urgenza o emergenza. Abbiamo deciso di far partire una piccola produzione di mascherine di protezione per il viso, con alcune delle ragazze che sono in possesso di macchine da cucire a casa, come forma di resilienza e sensibilizzazione all’interno del gruppo.

Con il progetto Our lady of Carmel school abbiamo organizzato lezioni a distanza per poter continuare a fornire un’educazione ai bambini. Con l’aiuto di Miss Sana Bekki – la direttrice della scuola – in collaborazione con i docenti di informatica, che avevano già iniziato programmi di didattica digitale attraverso la piattaforma Google Suite, è stato facilitato l’avvio di lezioni online durante questo periodo di coprifuoco. Inoltre, vengono fornite anche sessioni di sensibilizzazione sul tema “Covid-19” così come supporto psicologico durante questo periodo particolare.

Il progetto Zahrat az-Sahra’, invece, sito ad Ader (Karak) ha avuto la possibilità di ripartire dopo la riapertura della città e del Governatorato di Karak (così come è accaduto in altre zone del sud della Giordania).

Con la speranza che tutto finisca presto e che le nostre attività, con il vostro supporto possano rifiorire più forti di prima e con una nuova carica.

 

Grazie