Carissimi amici,

apriamo questa newsletter con una bellissima notizia: durante la campagna di Natale “RafedìnxBetlemme” sono stati raccolti 17.778 euro grazie ai quali potremo supportare i nostri bambini dell’Hogar Niño Dios, soprattutto in questi difficili momenti in cui i pellegrini e gli amici che sono soliti supportarci non possono arrivare a Betlemme. La nostra associazione Habibi Valtiberina Vi rinnova i più sinceri ringraziamenti per un grande risultato raggiunto solo grazie alla vostra generosità.

La gioia di questo importante traguardo è stata immensa anche per le ragazze di Rafedìn che hanno condiviso con noi alcune delle loro emozioni: Hala ci ha raccontato quanto si sia sentita felice nel dare un contributo per aiutare in qualsiasi modo possibile i bambini affinché non si sentissero abbandonati; anche Sandy concorda con Hala e spera sempre di avere modo di sostenere i bambini e di trasmettere gioia ai loro cuori. Di seguito invece vogliamo riportare le parole cariche di emozione di Virgin:

“La prima volta che abbiamo pensato di aiutare i bambini di Betlemme è stata una grande emozione e in fondo questo è il carattere di Rafedìn. Sono felice che l’opera delle mie mani è stata di aiuto per questi bambini: cerco sempre di trovare un modo per aiutare persone in difficoltà. La gioia di fare questo è stata più grande della gioia stessa del Natale.”

Il Natale in casa Habibi, Rafedìn e Mar Yousef, ricco di solidarietà, si è concluso con i tradizionali festeggiamenti dell’Epifania che hanno visto una grande partecipazione da parte della comunità italiana residente ad Amman: in un clima di festa, dopo la celebrazione della Santa Messa, abbiamo condiviso una cena preparata ad hoc e servita dai ragazzi di Mar Yousef, intervallata da manches di giochi a premi e come tradizione vuole, non poteva mancare nemmeno in Giordania la caratteristica tombolata della Befana.

Il nuovo anno è iniziato con buone notizie per il progetto Mar Yousef’s Pizza grazie alle nuove disposizioni governative in materia di prevenzione dell’emergenza Covid-19. La riduzione dei casi di contagio, infatti, ha consentito l’allentamento di alcune misure restrittive per il contenimento della diffusione del virus: il coprifuoco, che prima era previsto alle ore 22.00, è stato spostato alle ore 24.00; inoltre, il lockdown del venerdì che ha caratterizzato gli ultimi mesi in Giordania è stato sospeso. Queste nuove procedure sono state determinanti per il ritorno alla quasi normalità delle attività del Centro Pastorale Mar Yousef.

Concludiamo questa newsletter condividendo con voi la recentissima visita del Console della Cooperazione e dell’Azione Culturale dell’Ambasciata Francese, nonché Direttore dell’Istituto Francese di Amman, Mr. Gilles Roulland.  Il generoso contributo del governo francese ci permette di aiutare circa 60 beneficiari attraverso i progetti Rafedìn e Mar Yousef’s Pizza ed è stato un motivo di grande orgoglio per noi, i nostri chefs, i ragazzi tutti e le nostre donne di Rafedìn mostrare ai nostri benefattori i frutti del loro incredibile lavoro.